Sospese le nuove regole sulle email dei dipendenti

Il Garante privacy ha emesso una decisione il 22 febbraio, resa pubblica il 27 febbraio, per sospendere il documento guida datato 21 dicembre 2023 riguardante l’uso dei programmi e dei servizi informatici per la gestione della posta elettronica sul luogo di lavoro e il trattamento dei relativi metadati. Tale documento, pubblicato all’inizio di febbraio, forniva linee guida sulla conservazione dei metadati delle email utilizzate dai dipendenti. Le regole stabilite erano considerate difficili da attuare per i datori di lavoro, soprattutto perché imponevano un periodo di conservazione dei metadati degli account di posta elettronica di 7 giorni, estendibili di ulteriori 48 ore in caso di esigenze comprovate.

Contemporaneamente alla sospensione, il Garante ha avviato una fase di consultazione pubblica. Per un periodo di 30 giorni, a partire dalla pubblicazione del provvedimento nella Gazzetta Ufficiale, sarà possibile inviare osservazioni, commenti, informazioni, proposte e altri contributi ritenuti utili. Questi possono essere trasmessi tramite posta ordinaria o inviati agli indirizzi email protocollo@gpdp.it o protocollo@pec.gpdp.it.